Vivibilità ambientale, Cosenza tra le prime città italiane

Consentia urbs magna Bruttiorum.
Discussioni sulla Città, sull' Area Urbana e sulla sua Provincia.
Avatar utente
Rey86
Veterano
Veterano
Messaggi: 10814
Iscritto il: mercoledì 23 dicembre 2009, 12:09
Gender: Male
Ha ringraziato: 157 volte
Sei stato  ringraziato: 3 volte

Re: Vivibilità ambientale, Cosenza tra le prime città italiane

Messaggio da Rey86 »

marcello77 ha scritto:
Rey86 ha scritto:nn so bene a montalto ma vorrei proprio vedere se funziona bene anche li in tutte le zone, ho i miei dubbi
ci sarebbe anche il fenomeno migrazione munnizza e lanciata sulle strade anche in zone periferiche chissà forse per questo funziona? o magari quacluno che lavora a rende o a cosenza se le porta appresso e le butta lì?
Ma per quale motivo poi a rende dovrebbero smantellare i cassoni che poi mica ssono cassoni come quelli di prima, sono cassoni per la differenziata plastica,vetro ecc...
cmq punti di vista per me nn funziona bene come sistema.
I cassonetti di Rende saranno tolti, semplicemente perchè la differenziata si fa porta a porta (o portone-portone se preferisci) e non con i cassonetti per strada, come c'erano a Cosenza fino a 2-3 anni fa.
Il sistema che deve funzionare è proprio questo e non i cassonetti.
ma per quale motivo? nn capisco il meccanismo è lo stesso solo che anzichè esserci il porta a porta e secchielli vari ci sono i cassoni per le differenziate il fine è lo stesso simile diciamo di quello nei condomini grandi dove ci sono i cesti più grandi. Sinceramente nn capisco.
Nn mi venite a dire che è una cosa dell'unione europea ( e anche se lo è nn può essere sbagliata nn è che unione europea vuol dire per forza sia giusto) o che con cassoni nn si fa davvero differenziata perchè ho i miedi dubbi che anche con metodo porta a porta si faccia per davvero sia da parte di persone che proprio di chi gestisce il tutto, ci sono centri di riciclaggio reali dalle nostre parti?


N.9 Come te nessuno mai! Gigi Marulla Campione di tutti!

Forza Cosenza sempre!
Pescara 1991-Pescara 2018!

Verità e Giustizia per Denis
Avatar utente
marcello77
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 3338
Iscritto il: sabato 12 maggio 2007, 11:24
Gender: Male
Località: Cosenza
Ha ringraziato: 3 volte
Sei stato  ringraziato: 23 volte

Re: Vivibilità ambientale, Cosenza tra le prime città italiane

Messaggio da marcello77 »

Rey86 ha scritto:
marcello77 ha scritto:
Rey86 ha scritto:nn so bene a montalto ma vorrei proprio vedere se funziona bene anche li in tutte le zone, ho i miei dubbi
ci sarebbe anche il fenomeno migrazione munnizza e lanciata sulle strade anche in zone periferiche chissà forse per questo funziona? o magari quacluno che lavora a rende o a cosenza se le porta appresso e le butta lì?
Ma per quale motivo poi a rende dovrebbero smantellare i cassoni che poi mica ssono cassoni come quelli di prima, sono cassoni per la differenziata plastica,vetro ecc...
cmq punti di vista per me nn funziona bene come sistema.
I cassonetti di Rende saranno tolti, semplicemente perchè la differenziata si fa porta a porta (o portone-portone se preferisci) e non con i cassonetti per strada, come c'erano a Cosenza fino a 2-3 anni fa.
Il sistema che deve funzionare è proprio questo e non i cassonetti.
ma per quale motivo? nn capisco il meccanismo è lo stesso solo che anzichè esserci il porta a porta e secchielli vari ci sono i cassoni per le differenziate il fine è lo stesso simile diciamo di quello nei condomini grandi dove ci sono i cesti più grandi. Sinceramente nn capisco.
Nn mi venite a dire che è una cosa dell'unione europea ( e anche se lo è nn può essere sbagliata nn è che unione europea vuol dire per forza sia giusto) o che con cassoni nn si fa davvero differenziata perchè ho i miedi dubbi che anche con metodo porta a porta si faccia per davvero sia da parte di persone che proprio di chi gestisce il tutto, ci sono centri di riciclaggio reali dalle nostre parti?
I cassonetti non vanno bene ed infatti sono rimasti solo a Rende, dove presto verrano pure tolti.
Il porta a porta garantisce una migliore raccolta perchè:
1. il tamarro, incivile, ignorante non getta la spazzatura indifferenziata a casaccio nel primo cassonetto che trova disponibile;
2. non si getta la spazzatura quando si vuole, ma a giorni ed orari prestabiliti (es. la plastica solo il mercoledì sera ed il vetro solo il sabato sera);
3. con i cassonetti ognuno getta la spazzatura quando vuole e, di conseguenza, la raccolta ne risente;
4. il porta a porta garantisce una raccolta migliore, perchè si ritira solo la spazzatura prestabilita. Es. quando trovi spazzatura indifferenziata non ritirata, non è colpa del comune cattivo, ma del cittadino tamarro, incivile ed ignorante.
5. in questo modo è possibile raggiungere percentuali alte come a Cosenza (mi sembra 60-65 %), altrimenti si resterà con percentuali relativamente basse.

Non si tratta di pareri, ma di oggettività.
La raccolta differenziata è porta a porta e non con i cassonetti.
Spero di essere stato chiaro :)
ODIO ETERNO AL CALCIO MODERNO!!!
Avatar utente
Rey86
Veterano
Veterano
Messaggi: 10814
Iscritto il: mercoledì 23 dicembre 2009, 12:09
Gender: Male
Ha ringraziato: 157 volte
Sei stato  ringraziato: 3 volte

Re: Vivibilità ambientale, Cosenza tra le prime città italiane

Messaggio da Rey86 »

nn c'è nessuna polemica ma semplice discutere io rimango del parere che porta a porta/ secchi nn è un granchè coem metodo ma nn per colpa solo degli incivili che ci sono e tanti nemmeno colpa degli operai che anzi fanno gran lavoro ma semplicemente proprio come sistema.
Il tamarro se vuole e lo fa certi comportamenti li tiene lo stesso e li sta tenendo anche con porta a porta, del tipo: buttare rifiuti in altre abitazioni o addirittura sparsi di qua e la in vari territori da città a paesi oin varie vie ecc.., c'è chi butta ugualmente senza seguire giorni anche con porta a porta, la spazzatura la buttano dove vogliono con o senza cassonetti, nn sempre quando c'è spazzatura nn ritirata è colpa del cittadino alcune volte vien raccolta tardi o alcuni giorni saltano, le percentuali alte(???) o meno nn credo dipendano dal porta a porta
Anche io credo di essere stato oggettivo in questo, basta farsi un giro.
Ripeto ma chi stabilisce che la differenziata si fa solo con porta a porta e secchi? con cassoni fatta tipo a rende nn dovrebbe essere lo stesso? Nn ci sono i classici cassoni del tutto rifiuti ma ci sono cassoni per carta,vetro,plastica ecc.. ognuno separato, questo nn è differenziare scusate?
Nessuna polemica ma mi sembra evidente la cosa poi ognuno la può vedere come vuole ci mancherebbe.
N.9 Come te nessuno mai! Gigi Marulla Campione di tutti!

Forza Cosenza sempre!
Pescara 1991-Pescara 2018!

Verità e Giustizia per Denis
corsiapreferenziale
Veterano
Veterano
Messaggi: 1883
Iscritto il: domenica 6 giugno 2010, 13:21
Gender: Male
Ha ringraziato: 0
Sei stato  ringraziato: 0

Re: Vivibilità ambientale, Cosenza tra le prime città italiane

Messaggio da corsiapreferenziale »

Rey86 ha scritto:nn c'è nessuna polemica ma semplice discutere io rimango del parere che porta a porta/ secchi nn è un granchè coem metodo ma nn per colpa solo degli incivili che ci sono e tanti nemmeno colpa degli operai che anzi fanno gran lavoro ma semplicemente proprio come sistema.
Il tamarro se vuole e lo fa certi comportamenti li tiene lo stesso e li sta tenendo anche con porta a porta, del tipo: buttare rifiuti in altre abitazioni o addirittura sparsi di qua e la in vari territori da città a paesi oin varie vie ecc.., c'è chi butta ugualmente senza seguire giorni anche con porta a porta, la spazzatura la buttano dove vogliono con o senza cassonetti, nn sempre quando c'è spazzatura nn ritirata è colpa del cittadino alcune volte vien raccolta tardi o alcuni giorni saltano, le percentuali alte(???) o meno nn credo dipendano dal porta a porta
Anche io credo di essere stato oggettivo in questo, basta farsi un giro.
Ripeto ma chi stabilisce che la differenziata si fa solo con porta a porta e secchi? con cassoni fatta tipo a rende nn dovrebbe essere lo stesso? Nn ci sono i classici cassoni del tutto rifiuti ma ci sono cassoni per carta,vetro,plastica ecc.. ognuno separato, questo nn è differenziare scusate?
Nessuna polemica ma mi sembra evidente la cosa poi ognuno la può vedere come vuole ci mancherebbe.

Nel Cassone "indifferenziato" a Rende buttano la spazzatura come nei vecchi cassoni: bustona nera con carta, organico, vetro, preservativi e plastica.
Se Metti i cassoni a Cosenza, carta, vetro e plastica restano vuoti e quello residuo/indifferenziato strasborderà di spazzatura vecchio stile
Brutia Line
Assiduo
Assiduo
Messaggi: 735
Iscritto il: domenica 7 dicembre 2014, 1:31
Gender: Male
Ha ringraziato: 0
Sei stato  ringraziato: 0

Re: Vivibilità ambientale, Cosenza tra le prime città italiane

Messaggio da Brutia Line »

C'è una storiella che naviga in città e cioè che alla fine buttano tutto insieme ( plastica differenziata indifferenziata vetro carta ecc) quelli di ecologia. Speriamo non sia vera una cosa del genere
Avatar utente
Ferro da Milano
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 8488
Iscritto il: mercoledì 3 agosto 2005, 13:07
Gender: Male
Località: Milano
Ha ringraziato: 19 volte
Sei stato  ringraziato: 42 volte

Re: Vivibilità ambientale, Cosenza tra le prime città italiane

Messaggio da Ferro da Milano »

In realtà la raccolta door to door responsabilizza di più. Nel cassonetto, che è di tutti, ci va a finire qualsiasi cosa. Davanti a casa tua non puoi farlo, perché ne sei direttamente responsabile tu. Qui a Milano abbiamo i bidoni della differenziata all'interno dei condomini e nei giorni prestabiliti il custode mette fuori dal condominio quello giusto. Spesso quelli dell'Amsa (l'equivalente di Ecologia Oggi qui) controllano e se trovano vetro nella plastica, ad esempio, multano il condominio. È un modo per responsabilizzare! Poi, siamo in Italia, per cui trovi pattume generico anche nei cestini per le cartacce, ad esempio. Ma sull'inciviltà e sulla mancanza di senso civico la lotta è lunga perché si deve basare su di un cambiamento culturale.
Ma perché non possiamo essere semplicemente dei tifosi sereni? Ogni giorno ce n'è una nuova! Cosenza, infinita... sofferenza!
Avatar utente
marcello77
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 3338
Iscritto il: sabato 12 maggio 2007, 11:24
Gender: Male
Località: Cosenza
Ha ringraziato: 3 volte
Sei stato  ringraziato: 23 volte

Re: Vivibilità ambientale, Cosenza tra le prime città italiane

Messaggio da marcello77 »

Rey86 ha scritto:nn c'è nessuna polemica ma semplice discutere io rimango del parere che porta a porta/ secchi nn è un granchè coem metodo ma nn per colpa solo degli incivili che ci sono e tanti nemmeno colpa degli operai che anzi fanno gran lavoro ma semplicemente proprio come sistema.
Il tamarro se vuole e lo fa certi comportamenti li tiene lo stesso e li sta tenendo anche con porta a porta, del tipo: buttare rifiuti in altre abitazioni o addirittura sparsi di qua e la in vari territori da città a paesi oin varie vie ecc.., c'è chi butta ugualmente senza seguire giorni anche con porta a porta, la spazzatura la buttano dove vogliono con o senza cassonetti, nn sempre quando c'è spazzatura nn ritirata è colpa del cittadino alcune volte vien raccolta tardi o alcuni giorni saltano, le percentuali alte(???) o meno nn credo dipendano dal porta a porta
Anche io credo di essere stato oggettivo in questo, basta farsi un giro.
Ripeto ma chi stabilisce che la differenziata si fa solo con porta a porta e secchi? con cassoni fatta tipo a rende nn dovrebbe essere lo stesso? Nn ci sono i classici cassoni del tutto rifiuti ma ci sono cassoni per carta,vetro,plastica ecc.. ognuno separato, questo nn è differenziare scusate?
Nessuna polemica ma mi sembra evidente la cosa poi ognuno la può vedere come vuole ci mancherebbe.
Ti ripeto, la differenza è che nei bidoni si butta di tutto ed in maniera indifferenziata e non ci sono controlli. Risultato, percentuale bassa di raccolta differenziata.
Con il porta a porta, si deposita solo ciò che in quel determinato giorno si raccoglie. Se, ipoteticamente, qualcuno deposita il materiale sbagliato ci dovrebbe essere una multa per il trasgressore, che poi dovrebbe anche riportarsi la munnizza a casa. Non parliamo poi del civilissimo abbandono per strada (a Cosenza hanno inventato un nuovo sport, il lancio del sacchetto dalla macchina). Io qui sarei per punizioni corporali.
Il problema è nei pochi controlli, anche se in alcune zone (al confine con i paesi limitrofi) nei mesi scorsi hanno fatto parecchie multe. Si spera che con le telecamere (mi pare ne abbiano comprato anche mobili), il fenomeno si ridimensioni. Anche perchè il cosentino-medio quando è toccatto nella sacchetta, riesce a capire.

P.S. A proposito di storielle. Nei mesi scorsi ne girava un'altra a Cosenza e cioè che l'abbandono dei rifiuti per strada era esclusivamente opera dei puzzolenti extracomunitari. Anche in questo si misura la civiltà e la nostra città, negli ultimi periodi, ne ha veramente poco.
ODIO ETERNO AL CALCIO MODERNO!!!
Avatar utente
Rey86
Veterano
Veterano
Messaggi: 10814
Iscritto il: mercoledì 23 dicembre 2009, 12:09
Gender: Male
Ha ringraziato: 157 volte
Sei stato  ringraziato: 3 volte

Re: Vivibilità ambientale, Cosenza tra le prime città italiane

Messaggio da Rey86 »

mah sarà cmq evidentemente se in molti sono contenti fanno bene a fare così.
A proposito di storielle io in alcune zone di rende almeno quelle centrali ho visto personalmente fatta correttamente poi nn sn un operatore e nn vado a rovistare tutti i cassoni a fondo ma per quelli visti e aperti tempo fa ero con amici camminavamo e dovevamo buttare bottigliette di vetro e lattina di bibite e carta pubblicitaria rifilateci avevamo cassoni vicini e abbiamo buttato il tutto correttamente e aprendoli ho visto:
nel vetro c'era il vetro, nella plastica c'era la plastica, nella carta la carta; poi nn so magari in altre zone o altre vie di rende è come dite voi.
Quindi il fatto che con cassoni nn si fa è una storiella vera e propria secondo me poi continuassero così ma dire che nn si può fare in altri modo nn mi pare corretto, ribadisco parere personale per me si può fare ed più funzionale sia per utenti che lavoratori con i cassoni per la differenziata.

Ah dimenticavo sacchetti in giro sparsi e cumuli così a rende fatto con i cassoni differenziati nn se ne vedono o se ne vedono pochissimi
Si parla di turismo ecc.. ma nn è bello nè per turisti nè per cittadini vedere sacchetti qua e là per le vie.
A sto punto è più accettabile vedere cumuli in prossimità di cassoni che per la strada così senza senso.
Cmq se sono il solo a pensarla così ( possibile o siete timidi o paurosi? :D ), almeno qui, fanno bene a fare così che vi devo dire, però anche se da "solo" posso pensarla cmq diversamente :wink:
N.9 Come te nessuno mai! Gigi Marulla Campione di tutti!

Forza Cosenza sempre!
Pescara 1991-Pescara 2018!

Verità e Giustizia per Denis
Avatar utente
cirujeda
Veterano
Veterano
Messaggi: 9771
Iscritto il: mercoledì 7 settembre 2005, 10:34
Gender: Male
Località: Fourmiles
Ha ringraziato: 157 volte
Sei stato  ringraziato: 35 volte

Re: Vivibilità ambientale, Cosenza tra le prime città italiane

Messaggio da cirujeda »

rey
la raccolta differenziata con i cassoni ha un limite "strutturale": l'inciviltà. Oltre il 60/65% non andrai mai.
Col porta a porta la percentuale sale e di molto perchè responsabilizza se non il singolo cittadino almeno il condominio, che sono piu facilmente controllabili soprattutto se hanno corte interna e/o sono in zone periferiche.
Esempio personalissimo: quando la differenziata era consigliata (e con i cassoni), nonostante stessi cmq attento, buttavo 3/4 sacchetti di indifferenziato alla settimana....adesso che è obbligatoria col porta a porta raggiungo a stento il mezzo sacchetto!!

PS: la storiella del "tanto finisce tutto insieme" rimane appunto una leggenda, perche le aziende che offrono il servizio dovrebbero rinunciare ai soldi (tanti) della vendita del differenziato? E' vero che i comuni pagano il servizio di raccolta (a distanza di un anno o due!) ma il vero guadagno si fa con la vendita (soprattutto all'estero) dei vari elementi differenziati e stoccati.
B O I C o o p !
Avatar utente
Vilienza
Veterano
Veterano
Messaggi: 4292
Iscritto il: venerdì 19 dicembre 2008, 10:53
Gender: Male
Località: ancuna rasa
Ha ringraziato: 8 volte
Sei stato  ringraziato: 53 volte

Re: Vivibilità ambientale, Cosenza tra le prime città italiane

Messaggio da Vilienza »

da me raccolta porta a porta e hai diritto a soli 4 svuotamenti del cassonetto per l'indifferenziata all'anno. oltre il quarto paghi 15 euro a botta. vi assicuro che si impara presto :D
Fatalismo, Xanax, Purpette e Libertà!
Avatar utente
marcello77
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 3338
Iscritto il: sabato 12 maggio 2007, 11:24
Gender: Male
Località: Cosenza
Ha ringraziato: 3 volte
Sei stato  ringraziato: 23 volte

Re: Vivibilità ambientale, Cosenza tra le prime città italiane

Messaggio da marcello77 »

FOTONOTIZIA – Spazzatura e dintorni. A Cosenza, cumuli indifferenziati nei pressi di viale Magna Grecia.

L’inciviltà a Cosenza non fa più notizia, ma la redazione di Quicosenza, ancora una volta insiste nel denunciare lo scempio ad opera di ‘incivili’ che nelle stradine della città, forse perchè meno trafficate, vanno a lasciare la propria spazzatura.


COSENZA – Stavolta lo scempio vergognoso, è nel tratto di strada che divide la Statale 19 bis (per intenderci quella in cui si trova la sede Rai) e l’innesto sul viale Magna Grecia. Proprio al lato della stradina che si immette sul viale che porta allo stadio, la spazzatura è in bella vista. Tanti sacchetti lasciati lì, come al solito, da chi non ha nè senso civico nè rispetto per la sua città e per l’ambiente in cui vive.

Immagine

http://www.quicosenza.it - 09/11/2015.

Ignoranti, incivili e magari puru tagliaturi du Cusenza nuastru. Per quanto mi riguarda, pene corporali tipo le frustate di Fantozzi.
ODIO ETERNO AL CALCIO MODERNO!!!
Avatar utente
sorDario
Partecipante
Partecipante
Messaggi: 471
Iscritto il: domenica 17 aprile 2005, 14:38
Gender: Male
Località: un pianerottolese a milano
Ha ringraziato: 1 volta
Sei stato  ringraziato: 3 volte

Re: Vivibilità ambientale, Cosenza tra le prime città italiane

Messaggio da sorDario »

ma infatti la cosa non può essere fatta con i sacchetti appesi ai cancelli dei condomini, è ridicolo e bruttissimo!
a milano la differenziata non è a livelli altissimi, anzi, però in mezzo alla strada non trovi niente. solo il giorno di raccolta trovi i secchi condominiali (o direttamente i sacchi) per poche ore sul marciapiede. come dice ferro, le multe ai condomìni le fanno, sono cumulative (pagano tutti) e quindi i cazziatoni a chi sgarra fioccano. pu qua cu tutti i vecchiariaddri ca un tenanu nu cazzu i chi fa figurati se non c'è qualcuno che sta alla finestra a controllare che il signor brambilla non butta di nuovo la plastica nella carta nè!
però qua una cazziata civilizzatrice te la puoi permettere, a cusenza se cazzii ancunu po finiscia a machine sbambate...
tranquillo è stramuartu - fidati è in coma - mescal non dimentica
Avatar utente
Rey86
Veterano
Veterano
Messaggi: 10814
Iscritto il: mercoledì 23 dicembre 2009, 12:09
Gender: Male
Ha ringraziato: 157 volte
Sei stato  ringraziato: 3 volte

Re: Vivibilità ambientale, Cosenza tra le prime città italiane

Messaggio da Rey86 »

si certo molto utile fare multe magari salate specie con la crisi che c'è.
Ma nn scherziamo proprio ragà che la gente è esasperata ed esaurita forte ci manca pure questo.
N.9 Come te nessuno mai! Gigi Marulla Campione di tutti!

Forza Cosenza sempre!
Pescara 1991-Pescara 2018!

Verità e Giustizia per Denis
Avatar utente
abba
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 3399
Iscritto il: lunedì 5 novembre 2007, 11:04
Gender: Female
Ha ringraziato: 0
Sei stato  ringraziato: 0

Re: Vivibilità ambientale, Cosenza tra le prime città italiane

Messaggio da abba »

Rey86 ha scritto:si certo molto utile fare multe magari salate specie con la crisi che c'è.
Ma nn scherziamo proprio ragà che la gente è esasperata ed esaurita forte ci manca pure questo.
Sapessi come mi fanno esaurire i surici derivanti dalla munnizza dei poveri incivili senza soldi...
Lode a te
Toquinho
Partecipante
Partecipante
Messaggi: 199
Iscritto il: sabato 3 novembre 2007, 1:35
Gender: Male
Ha ringraziato: 0
Sei stato  ringraziato: 0

Re: Vivibilità ambientale, Cosenza tra le prime città italiane

Messaggio da Toquinho »

Rey86 ha scritto:si certo molto utile fare multe magari salate specie con la crisi che c'è.
Ma nn scherziamo proprio ragà che la gente è esasperata ed esaurita forte ci manca pure questo.
la gente dovrebbe imparare a vivere civilmente perchè io non voglio camminare in mezzo alla spazzatura
Rispondi