[YOUTUBE] Presentazione dei nuovi arrivi ... parla il pupazzo

Tutto ciò che riguarda i LUPI.
Sezione riservata ai soli iscritti.
Rispondi
Avatar utente
Lupo1984
Veterano
Veterano
Messaggi: 3842
Iscritto il: giovedì 28 maggio 2009, 14:11
Gender: Male
Ha ringraziato: 23 volte
Sei stato  ringraziato: 35 volte

Re: [YOUTUBE] Presentazione dei nuovi arrivi ... parla il pupazzo

Messaggio da Lupo1984 »

Oberdan_80 ha scritto: sabato 13 febbraio 2021, 23:16 qualcuno di buon fegato ha avuto il coraggio di trascrivere tutti i suoi farfugliamenti...

a cura della Redazione di Solo Cosenza (https://www.solocosenza.com/index.php/8 ... nza-filtri)

D: Al presidente vorrei chiedere quando è in programma l'incontro con il ds Trinchera e soprattutto se ha intenzione di rinnovargli il contratto, nonostante i rumors configurano in questo momento un esito differente... Il punto è che non ci si può permettere di arrivare con una situazione di incertezza fino al 30 giugno... (Alfredo Nardi)

R: «Su questo è qualcosa in cui faremo sicuramente a brevissimo e quindi problemi credo che non ce ne sono, dobbiamo semplicemente trovare un momento, cosa che ora, finora, non abbiamo trovato proprio perché abbiamo pensato a tutt’altro e quindi lo faremo prestissimo».

D: Per il presidente: quanto incide, a livello economico, sulla programmazione l'assenza di pubblico e quanto ha comportato una modifica dei piani di investimento societari? (Fabio Mandato)

R: «Mah, quest’argomento, insomma, faccio proprio fatica a rispondere perché veramente è stato un disastro. È stato un disastro sotto tutti i punti di vista. A parte l’assenza del pubblico che per me ha un valore, oltre che economico, è un valore di presenza, perché come ha detto prima in questa piazza noi sicuramente avremmo cinque o sei punti in più se ci fosse stato il pubblico e quindi perché tutti sanno com’è caloroso e come sono vicini e noi, proprio perché c’è questo pubblico, siamo arrivati dove siamo arrivati. Poi, per quanto riguarda tutti i costi che noi abbiamo, sono costi importanti perché noi e un’altra squadra del sud dobbiamo sostenere costi di trasferta, i ragazzi sono sottoposti, perché purtroppo i voli sono… Scarseggiano e quindi ci sono trasferte che dobbiamo fare ogni settimana, ogni due settimane che sono veramente non tanto costose, ma sono costose ma nello stesso tempo non è questo il problema, ma sono disagevoli e quindi questo ci comporta rispetto alle altre squadre un disagio, diciamo, maggiore. Poi c’è tutta la questione legata al protocollo, che anche quello siamo sottoposti tutti a un regime che veramente è un regime che non c’entra nulla con il calcio. È ovvio che tutto questo lo facciamo, lo facciamo anche bene e, su questo, io anzi approfitto per ringraziare tutti, lo staff e non solo, ma tutti i calciatori perché mi rendo conto che fanno una vita anche loro, la vita loro privata è condizionata. Cioè, mentre prima potevano anche, come dire, dedicarsi, come dire, a loro per avere i movimenti conviviali e altro, o di svago, ora non lo possono fare. E quindi su questo li ringrazio e sottolineo che sono veramente tutti esemplari per quello che fanno e lo facciamo unicamente perché siamo rispettosi delle regole, perché vogliamo appunto che il Cosenza possa concludere il campionato in un modo, come dire, dove tutti sono presenti e dove tutti possono dare il contributo in un modo naturale e normale».

D: Per il presidente Guarascio: il mercato di gennaio ha palesemente alzato l'asticella rispetto a quello estivo. È il preludio a un prossimo campionato più ambizioso in caso di salvezza? (Emanuele Garbato)

R: «Mah, relativamente al campionato attuale è chiaro che noi dobbiamo insomma concentrarci veramente tutti su questo… su questo campionato perché è inutile fare voli pindarici. Poi è chiaro che, se guardiamo la storia del Cosenza, è stato sempre un crescendo, quindi questo crescendo chiaramente mi auguro che ci potrà essere, però dobbiamo essere anche consapevoli che il momento non è un momento come due o tre anni fa: sono momenti difficili, sono momenti dove ci sono, c’è veramente una pandemia e quindi noi, proprio perché c’è questa pandemia, abbiamo fatto forse rispetto ad altri un qualcosa in più, però questo lo facciamo e l’abbiamo fatto volentieri perché l’obiettivo è solo uno, ed è quello di tenerci stretta questa categoria perché ce la siamo intanto conquistata veramente come avete visto con… Sul campo in una maniera veramente importante. E poi abbiamo una struttura, un’organizzazione tale che, comunque, non è seconda a nessuno e quindi vogliamo appunto concentrarci su questo campionato e completare bene questo campionato»

D: Presidente, quando e come verranno reinvestiti gli introiti derivanti dalle cessioni di Baez e dell'imminente operazione di Falcone? (Antonio Clausi)

R: «Chiaramente noi amministriamo il Cosenza in una maniera oculata, quindi tutti tranquilli perché le risorse del Cosenza, i bilanci sono fatti di entrate e uscite, quindi chiaramente noi su questo saremo molto attenti».

D: Il Cosenza negli ultimi anni ha pagato nella prima parte di stagione il ritardo con cui si è mosso. Questo ha implicato una scarsa identità e la necessità di allestire una rosa con la squadra già in ritiro. Pensa alla possibilità di rivedere, almeno in parte, le strategie programmatiche per risolvere questa problematica costantemente attuale? (Danilo Perri)

R: «Mah, su questo credo che bisognerebbe un po’ riformare il calcio perché per esempio non è pensabile che il mercato si apre com’è stato aperto nella fase di settembre e quindi un mercato che si apre per un mese e mezzo, per esempio, è chiaro che tutte le varie operazioni si vengano svolte alla fine del mercato, questo è uno dei punti. Ma, al di là di questo, abbiamo, per esempio quest’anno, secondo me la Serie B ha alzato l’asticella. Ha alzato l’asticella perché con l’inserimento del Monza, tanto per fare un nome, piuttosto che… Tutte le squadre, mentre l’anno scorso alcuni campioni sono andati in Serie A, perché appunto succede che la Serie B è una sorta di transito fra la Serie A e la Serie C, quest’anno è successo l’inverso: quelli che erano in Serie A sono scesi in Serie B. Quindi noi abbiamo una Serie B che, a tutti gli effetti, è una A2 quest’anno. Essendo una A2 noi ci siamo trovati, rispetto a quello che abbiamo fatto proprio nella chiusura del campionato passato, quest’anno abbiamo avuto qualche difficoltà. E qualche difficoltà tu ce l’hai perché? Perché devi sempre fare i conti con tutto un mondo, che appunto sono le altre diciannove squadre, la maggior parte sono squadre che, come dire, sono abbastanza attrezzate, hanno una storia, c’è questo discorso che ne scendono tre dalla Serie A con il paracadute, quattro retrocedono, quindi poi alla fine restano dodici, tredici squadre dove tu devi fare i conti, no?, in questo campionato, dove subisci una programmazione, cioè nel senso che devi un po’ fare semplicemente attenzione e cercare di rafforzarti, come noi stiamo facendo, perché alla fine questo stiamo facendo, e credo che lo stiamo facendo anche molto bene, perché d’altro canto non si possono ottenere dei risultati solo perché, no?, ti cade il risultato dal cielo, ma questi risultati che noi abbiamo e che ora, spero, ma penso sicuramente che avremo anche quelli in chiusura di campionato, sono frutto di un ragionamento il quale ragionamento viene concentrato e viene svolto secondo anche indicazioni che, come avete sentito, lo stesso mister, anche un’idea di gioco, che è un’idea di gioco moderna, dove fondamentalmente noi, fino a qualche anno fa, questo tipo di ragionamento non potevamo farlo. Ora, quando tu fai un gioco moderno è chiaro che dev’essere condiviso. Dev’essere condiviso, deve avere il mister giusto, e lì devi anche, come dire, succede quello che sta succedendo dove ora questi ragazzi, li avete sentiti, vengono qui anche perché c’è un mister che li fa giocare secondo quello che poi sono le loro anche idee e il loro modo di giocare. Questo è il calcio moderno. Ora chi riesce a fare questo credo che una squadra attuale, è una società attuale e non ha paura di nessuno, perché comunque riesci, come dire, a fare quello che è l’interpretazione del momento. È chiaro che ora dobbiamo pensare, come ha detto lo stesso mister, forse ora c’abbiamo pensato poco, dobbiamo pensare ai punti, perché poi il calcio è fatto anche di questo».

D: Al di là dei tempi del calciomercato c'è la volontà di allargare il parco giocatori di proprietà? L'organico del Cosenza è composto in prevalenza da calciatori in prestito. (Danilo Perri)

R: «Ma questa storia è una storia dove… Mmm… Siamo sempre alle solite. Anche la Serie A prende calciatori in prestito. Non ci vogliamo rendere conto che il calcio sta cambiando e, in effetti, chi ora decide, prevalentemente, sono anche gli stessi calciatori: se un calciatore prima stava solo perché era di proprietà, no?, in un club, se non ci sono le condizioni io credo che è giusto e libero, dev’essere libero di spostarsi dove lui crede che può fare meglio. Quindi l’idea che un calciatore lo devi avere, come dire, di proprietà piuttosto che in prestito, io credo che è un falso problema. Quello che conta è la voglia, la volontà, l’idea e anche le condizioni si devono creare affinché ci sia un progetto condiviso. Poi è chiaro che noi, da questo punto di vista, abbiamo un settore giovanile che è tra i migliori: stiamo puntando molto sui giovani, ci sono alcuni giovani, ce n’è uno in particolare che si sta affermando proprio col Torino, ne abbiamo tanti altri, abbiamo lo stesso, come sapete, Sueva, un ragazzo del 2001 che, voglio dire, è cresciuto con noi… Sì, probabilmente non abbiamo una grande storia, come ce l’hanno alcune squadre, ma questa colpa non è del Cosenza attuale: dovete chiederlo a chi c’è stato prima di me, perché probabilmente qui, mancando alcune strutture e mancando proprio quella che è una continuità di un settore giovanile, poi è chiaro che tu puoi avere poi delle difficoltà e queste difficoltà tu ce l’hai proprio perché il Cosenza, partendo da categoria… Noi siamo partiti dalla Serie D, è chiaro che tu ogni anno cresci: e se cresci ogni anno, tu come fai ad avere calciatori pronti ora per la Serie B? Questo è il vero punto»

D: Per il presidente: Riguardo Sueva, Gigi ha gli occhi di molti club (addosso, ndr) e il Cosenza ancora fatica a trovargli una sistemazione. Si inizierà a parlare più seriamente con Gianluigi? (Onorio Ferraro)

R: «Sì, sì, ma questo siamo siamo proprio… Con Gianluigi certo, abbiamo siamo veramente in sintonia ed è un problema proprio di ore, una questione di ore con lui»

D: Presidente Guarascio, l'obiettivo della sua presidenza a Cosenza qual è? Ha un orizzonte che può condividere con noi parlandone in modo esplicito?

R: «Il mio obiettivo credo che lo dice la mia storia calcistica, quindi aggiungere altro sarebbe veramente superfluo»
L'ultima domanda l'ha posta Clausi se non erro


Avatar utente
DarkGOD
Veterano
Veterano
Messaggi: 25518
Iscritto il: venerdì 13 maggio 2005, 4:02
Gender: Male
Località: ..outworld..
Ha ringraziato: 225 volte
Sei stato  ringraziato: 129 volte
Contatta:

Re: [YOUTUBE] Presentazione dei nuovi arrivi ... parla il pupazzo

Messaggio da DarkGOD »

Oberdan_80 ha scritto: sabato 13 febbraio 2021, 23:16 qualcuno di buon fegato ha avuto il coraggio di trascrivere tutti i suoi farfugliamenti...

a cura della Redazione di Solo Cosenza (https://www.solocosenza.com/index.php/8 ... nza-filtri)

D: Al presidente vorrei chiedere quando è in programma l'incontro con il ds Trinchera e soprattutto se ha intenzione di rinnovargli il contratto, nonostante i rumors configurano in questo momento un esito differente... Il punto è che non ci si può permettere di arrivare con una situazione di incertezza fino al 30 giugno... (Alfredo Nardi)

R: «Su questo è qualcosa in cui faremo sicuramente a brevissimo e quindi problemi credo che non ce ne sono, dobbiamo semplicemente trovare un momento, cosa che ora, finora, non abbiamo trovato proprio perché abbiamo pensato a tutt’altro e quindi lo faremo prestissimo».

D: Per il presidente: quanto incide, a livello economico, sulla programmazione l'assenza di pubblico e quanto ha comportato una modifica dei piani di investimento societari? (Fabio Mandato)

R: «Mah, quest’argomento, insomma, faccio proprio fatica a rispondere perché veramente è stato un disastro. È stato un disastro sotto tutti i punti di vista. A parte l’assenza del pubblico che per me ha un valore, oltre che economico, è un valore di presenza, perché come ha detto prima in questa piazza noi sicuramente avremmo cinque o sei punti in più se ci fosse stato il pubblico e quindi perché tutti sanno com’è caloroso e come sono vicini e noi, proprio perché c’è questo pubblico, siamo arrivati dove siamo arrivati. Poi, per quanto riguarda tutti i costi che noi abbiamo, sono costi importanti perché noi e un’altra squadra del sud dobbiamo sostenere costi di trasferta, i ragazzi sono sottoposti, perché purtroppo i voli sono… Scarseggiano e quindi ci sono trasferte che dobbiamo fare ogni settimana, ogni due settimane che sono veramente non tanto costose, ma sono costose ma nello stesso tempo non è questo il problema, ma sono disagevoli e quindi questo ci comporta rispetto alle altre squadre un disagio, diciamo, maggiore. Poi c’è tutta la questione legata al protocollo, che anche quello siamo sottoposti tutti a un regime che veramente è un regime che non c’entra nulla con il calcio. È ovvio che tutto questo lo facciamo, lo facciamo anche bene e, su questo, io anzi approfitto per ringraziare tutti, lo staff e non solo, ma tutti i calciatori perché mi rendo conto che fanno una vita anche loro, la vita loro privata è condizionata. Cioè, mentre prima potevano anche, come dire, dedicarsi, come dire, a loro per avere i movimenti conviviali e altro, o di svago, ora non lo possono fare. E quindi su questo li ringrazio e sottolineo che sono veramente tutti esemplari per quello che fanno e lo facciamo unicamente perché siamo rispettosi delle regole, perché vogliamo appunto che il Cosenza possa concludere il campionato in un modo, come dire, dove tutti sono presenti e dove tutti possono dare il contributo in un modo naturale e normale».

D: Per il presidente Guarascio: il mercato di gennaio ha palesemente alzato l'asticella rispetto a quello estivo. È il preludio a un prossimo campionato più ambizioso in caso di salvezza? (Emanuele Garbato)

R: «Mah, relativamente al campionato attuale è chiaro che noi dobbiamo insomma concentrarci veramente tutti su questo… su questo campionato perché è inutile fare voli pindarici. Poi è chiaro che, se guardiamo la storia del Cosenza, è stato sempre un crescendo, quindi questo crescendo chiaramente mi auguro che ci potrà essere, però dobbiamo essere anche consapevoli che il momento non è un momento come due o tre anni fa: sono momenti difficili, sono momenti dove ci sono, c’è veramente una pandemia e quindi noi, proprio perché c’è questa pandemia, abbiamo fatto forse rispetto ad altri un qualcosa in più, però questo lo facciamo e l’abbiamo fatto volentieri perché l’obiettivo è solo uno, ed è quello di tenerci stretta questa categoria perché ce la siamo intanto conquistata veramente come avete visto con… Sul campo in una maniera veramente importante. E poi abbiamo una struttura, un’organizzazione tale che, comunque, non è seconda a nessuno e quindi vogliamo appunto concentrarci su questo campionato e completare bene questo campionato»

D: Presidente, quando e come verranno reinvestiti gli introiti derivanti dalle cessioni di Baez e dell'imminente operazione di Falcone? (Antonio Clausi)

R: «Chiaramente noi amministriamo il Cosenza in una maniera oculata, quindi tutti tranquilli perché le risorse del Cosenza, i bilanci sono fatti di entrate e uscite, quindi chiaramente noi su questo saremo molto attenti».

D: Il Cosenza negli ultimi anni ha pagato nella prima parte di stagione il ritardo con cui si è mosso. Questo ha implicato una scarsa identità e la necessità di allestire una rosa con la squadra già in ritiro. Pensa alla possibilità di rivedere, almeno in parte, le strategie programmatiche per risolvere questa problematica costantemente attuale? (Danilo Perri)

R: «Mah, su questo credo che bisognerebbe un po’ riformare il calcio perché per esempio non è pensabile che il mercato si apre com’è stato aperto nella fase di settembre e quindi un mercato che si apre per un mese e mezzo, per esempio, è chiaro che tutte le varie operazioni si vengano svolte alla fine del mercato, questo è uno dei punti. Ma, al di là di questo, abbiamo, per esempio quest’anno, secondo me la Serie B ha alzato l’asticella. Ha alzato l’asticella perché con l’inserimento del Monza, tanto per fare un nome, piuttosto che… Tutte le squadre, mentre l’anno scorso alcuni campioni sono andati in Serie A, perché appunto succede che la Serie B è una sorta di transito fra la Serie A e la Serie C, quest’anno è successo l’inverso: quelli che erano in Serie A sono scesi in Serie B. Quindi noi abbiamo una Serie B che, a tutti gli effetti, è una A2 quest’anno. Essendo una A2 noi ci siamo trovati, rispetto a quello che abbiamo fatto proprio nella chiusura del campionato passato, quest’anno abbiamo avuto qualche difficoltà. E qualche difficoltà tu ce l’hai perché? Perché devi sempre fare i conti con tutto un mondo, che appunto sono le altre diciannove squadre, la maggior parte sono squadre che, come dire, sono abbastanza attrezzate, hanno una storia, c’è questo discorso che ne scendono tre dalla Serie A con il paracadute, quattro retrocedono, quindi poi alla fine restano dodici, tredici squadre dove tu devi fare i conti, no?, in questo campionato, dove subisci una programmazione, cioè nel senso che devi un po’ fare semplicemente attenzione e cercare di rafforzarti, come noi stiamo facendo, perché alla fine questo stiamo facendo, e credo che lo stiamo facendo anche molto bene, perché d’altro canto non si possono ottenere dei risultati solo perché, no?, ti cade il risultato dal cielo, ma questi risultati che noi abbiamo e che ora, spero, ma penso sicuramente che avremo anche quelli in chiusura di campionato, sono frutto di un ragionamento il quale ragionamento viene concentrato e viene svolto secondo anche indicazioni che, come avete sentito, lo stesso mister, anche un’idea di gioco, che è un’idea di gioco moderna, dove fondamentalmente noi, fino a qualche anno fa, questo tipo di ragionamento non potevamo farlo. Ora, quando tu fai un gioco moderno è chiaro che dev’essere condiviso. Dev’essere condiviso, deve avere il mister giusto, e lì devi anche, come dire, succede quello che sta succedendo dove ora questi ragazzi, li avete sentiti, vengono qui anche perché c’è un mister che li fa giocare secondo quello che poi sono le loro anche idee e il loro modo di giocare. Questo è il calcio moderno. Ora chi riesce a fare questo credo che una squadra attuale, è una società attuale e non ha paura di nessuno, perché comunque riesci, come dire, a fare quello che è l’interpretazione del momento. È chiaro che ora dobbiamo pensare, come ha detto lo stesso mister, forse ora c’abbiamo pensato poco, dobbiamo pensare ai punti, perché poi il calcio è fatto anche di questo».

D: Al di là dei tempi del calciomercato c'è la volontà di allargare il parco giocatori di proprietà? L'organico del Cosenza è composto in prevalenza da calciatori in prestito. (Danilo Perri)

R: «Ma questa storia è una storia dove… Mmm… Siamo sempre alle solite. Anche la Serie A prende calciatori in prestito. Non ci vogliamo rendere conto che il calcio sta cambiando e, in effetti, chi ora decide, prevalentemente, sono anche gli stessi calciatori: se un calciatore prima stava solo perché era di proprietà, no?, in un club, se non ci sono le condizioni io credo che è giusto e libero, dev’essere libero di spostarsi dove lui crede che può fare meglio. Quindi l’idea che un calciatore lo devi avere, come dire, di proprietà piuttosto che in prestito, io credo che è un falso problema. Quello che conta è la voglia, la volontà, l’idea e anche le condizioni si devono creare affinché ci sia un progetto condiviso. Poi è chiaro che noi, da questo punto di vista, abbiamo un settore giovanile che è tra i migliori: stiamo puntando molto sui giovani, ci sono alcuni giovani, ce n’è uno in particolare che si sta affermando proprio col Torino, ne abbiamo tanti altri, abbiamo lo stesso, come sapete, Sueva, un ragazzo del 2001 che, voglio dire, è cresciuto con noi… Sì, probabilmente non abbiamo una grande storia, come ce l’hanno alcune squadre, ma questa colpa non è del Cosenza attuale: dovete chiederlo a chi c’è stato prima di me, perché probabilmente qui, mancando alcune strutture e mancando proprio quella che è una continuità di un settore giovanile, poi è chiaro che tu puoi avere poi delle difficoltà e queste difficoltà tu ce l’hai proprio perché il Cosenza, partendo da categoria… Noi siamo partiti dalla Serie D, è chiaro che tu ogni anno cresci: e se cresci ogni anno, tu come fai ad avere calciatori pronti ora per la Serie B? Questo è il vero punto»

D: Per il presidente: Riguardo Sueva, Gigi ha gli occhi di molti club (addosso, ndr) e il Cosenza ancora fatica a trovargli una sistemazione. Si inizierà a parlare più seriamente con Gianluigi? (Onorio Ferraro)

R: «Sì, sì, ma questo siamo siamo proprio… Con Gianluigi certo, abbiamo siamo veramente in sintonia ed è un problema proprio di ore, una questione di ore con lui»

D: Presidente Guarascio, l'obiettivo della sua presidenza a Cosenza qual è? Ha un orizzonte che può condividere con noi parlandone in modo esplicito?

R: «Il mio obiettivo credo che lo dice la mia storia calcistica, quindi aggiungere altro sarebbe veramente superfluo»
è rivoltante.
è un cazzo di pupazzo.
l'ultima domanda poi giuro che è na cazz'i barzelletta :lol:
la domanda su baez poi evidenzia tutta la sua malafede.
..cento anni di storia..
con nessuna dirigenza solo per l'amore del cosenza..'ncarogna sempre
Avatar utente
Oberdan_80
Veterano
Veterano
Messaggi: 10641
Iscritto il: giovedì 14 luglio 2005, 16:46
Gender: Male
Località: Roges di Cosenza Nord
Ha ringraziato: 169 volte
Sei stato  ringraziato: 109 volte

Re: [YOUTUBE] Presentazione dei nuovi arrivi ... parla il pupazzo

Messaggio da Oberdan_80 »

DarkGOD ha scritto: domenica 14 febbraio 2021, 0:56 è rivoltante.
è un cazzo di pupazzo.
l'ultima domanda poi giuro che è na cazz'i barzelletta :lol:
la domanda su baez poi evidenzia tutta la sua malafede.
Caro Dark È TUTTA UNA BARZELLETTA, questa trascrizione resterà alla storia come una delle pagine più umilianti della nostra storia, quella vera fatta di valori e di calcio, non quella che lui ha scritto fatta di arronzo e culate...
Questi utenti hanno ringraziato l autore Oberdan_80 per il post:
DarkGOD (domenica 14 febbraio 2021, 13:31)
Reputazione: 14.29%
-------
=@ GUARASCIO MOLLA IL COSENZA CALCIO =@

Immagine
vurpilu
Veterano
Veterano
Messaggi: 5519
Iscritto il: giovedì 25 ottobre 2007, 13:16
Gender: Male
Ha ringraziato: 269 volte
Sei stato  ringraziato: 134 volte

Re: [YOUTUBE] Presentazione dei nuovi arrivi ... parla il pupazzo

Messaggio da vurpilu »

Oberdan_80 ha scritto: domenica 14 febbraio 2021, 10:24 Caro Dark È TUTTA UNA BARZELLETTA, questa trascrizione resterà alla storia come una delle pagine più umilianti della nostra storia, quella vera fatta di valori e di calcio, non quella che lui ha scritto fatta di arronzo e culate...
Al di la' del livello culturale della persona, quella supercazzola a mio avviso è un maldestro tentativo di conciliare 2 finalità entrambe censurabili: 1) cantare la pampina all'ambiente bacchettandolo e dire che quello che fa è anche troppo x quello che secondo lui siamo (un ambiente da sempre abituato alla serie d e di serie d come tutto alla periferia del mondo); 2)nn offendere troppo esplicitamente nella speranza di arruffianarsi la piazza x riavere lo stadio pieno fra qualche tempo e fare più soldi x ripagare i suoi "investimenti".
Sarò maligno ma ci vedo un'intenzionalità seppur maldestra e sgangherata, declamata in una lingua simil catanzarese che comincia anche ad infastidire le orecchie.
Avatar utente
Frascale67
Veterano
Veterano
Messaggi: 4956
Iscritto il: giovedì 8 agosto 2019, 9:09
Gender: Male
Ha ringraziato: 30 volte
Sei stato  ringraziato: 114 volte

Re: [YOUTUBE] Presentazione dei nuovi arrivi ... parla il pupazzo

Messaggio da Frascale67 »

U pisci puzza sempri da capu
vurpilu
Veterano
Veterano
Messaggi: 5519
Iscritto il: giovedì 25 ottobre 2007, 13:16
Gender: Male
Ha ringraziato: 269 volte
Sei stato  ringraziato: 134 volte

Re: [YOUTUBE] Presentazione dei nuovi arrivi ... parla il pupazzo

Messaggio da vurpilu »

Frascale67 ha scritto: domenica 14 febbraio 2021, 11:29
Frasca' che pagina fb è?
Avatar utente
Frascale67
Veterano
Veterano
Messaggi: 4956
Iscritto il: giovedì 8 agosto 2019, 9:09
Gender: Male
Ha ringraziato: 30 volte
Sei stato  ringraziato: 114 volte

Re: [YOUTUBE] Presentazione dei nuovi arrivi ... parla il pupazzo

Messaggio da Frascale67 »

vurpilu ha scritto: domenica 14 febbraio 2021, 12:49 Frasca' che pagina fb è?
È una citazione da un film di Totò " sua eccellenza si fermò a mangiare" con Raimondo Vianello che dovendo fare un discorso e non sapendo di cosa parlasse disse questo.
U pisci puzza sempri da capu
Avatar utente
DarkGOD
Veterano
Veterano
Messaggi: 25518
Iscritto il: venerdì 13 maggio 2005, 4:02
Gender: Male
Località: ..outworld..
Ha ringraziato: 225 volte
Sei stato  ringraziato: 129 volte
Contatta:

Re: [YOUTUBE] Presentazione dei nuovi arrivi ... parla il pupazzo

Messaggio da DarkGOD »

Oberdan_80 ha scritto: domenica 14 febbraio 2021, 10:24 Caro Dark È TUTTA UNA BARZELLETTA, questa trascrizione resterà alla storia come una delle pagine più umilianti della nostra storia, quella vera fatta di valori e di calcio, non quella che lui ha scritto fatta di arronzo e culate...
a parte quello obe..mi sa che molti non hanno captato il succo del discorso
nella sua ciutìa..le cose le dice
ci tratta e ci vede (non solo i tifosi ma chiunque segue il cosenza) na massa di coglioni con un anello al naso
per me è stato davvero offensivo,roba che ci vorrebbe na rivolta
la faccia di occhiuzzi credo dica parecchio..
spero che se non l'avesse capito,si metta le corna e faccia giocare la squadra a 200 all'ora ara faccia di stu cretino
è l'unica cosa che possiamo sperare..
questo vuol dire anche che lui si arricchirà non avendo speso un cazzo..ma dipende anche la nostra salvezza
siamo in una situazione pericolissima.
maldetto pupazzo.
..cento anni di storia..
con nessuna dirigenza solo per l'amore del cosenza..'ncarogna sempre
vurpilu
Veterano
Veterano
Messaggi: 5519
Iscritto il: giovedì 25 ottobre 2007, 13:16
Gender: Male
Ha ringraziato: 269 volte
Sei stato  ringraziato: 134 volte

Re: [YOUTUBE] Presentazione dei nuovi arrivi ... parla il pupazzo

Messaggio da vurpilu »

DarkGOD ha scritto: domenica 14 febbraio 2021, 13:35 a parte quello obe..mi sa che molti non hanno captato il succo del discorso
nella sua ciutìa..le cose le dice
ci tratta e ci vede (non solo i tifosi ma chiunque segue il cosenza) na massa di coglioni con un anello al naso
per me è stato davvero offensivo,roba che ci vorrebbe na rivolta
la faccia di occhiuzzi credo dica parecchio..
spero che se non l'avesse capito,si metta le corna e faccia giocare la squadra a 200 all'ora ara faccia di stu cretino
è l'unica cosa che possiamo sperare..
questo vuol dire anche che lui si arricchirà non avendo speso un cazzo..ma dipende anche la nostra salvezza
siamo in una situazione pericolissima.
maldetto pupazzo.
Secondo me la svolta di occhiuzzi è stata nel secondo tempo di cittadella.. aver fatto entrare il terzo a centrocampo significa che almeno in parte ha ammorbidito la sua iniziale rigidità (prima raramente lo aveva fatto). speriamo oggi xché abbiamo assoluto bisogno di vincere! Per i colori e per la città!
Questi utenti hanno ringraziato l autore vurpilu per il post:
DarkGOD (domenica 14 febbraio 2021, 18:03)
Reputazione: 14.29%
Avatar utente
THE FAN
Veterano
Veterano
Messaggi: 2800
Iscritto il: lunedì 28 gennaio 2008, 22:37
Gender: Male
Località: One Of These Days
Ha ringraziato: 43 volte
Sei stato  ringraziato: 58 volte

Re: [YOUTUBE] Presentazione dei nuovi arrivi ... parla il pupazzo

Messaggio da THE FAN »

Frascale67 ha scritto: domenica 14 febbraio 2021, 13:02 È una citazione da un film di Totò " sua eccellenza si fermò a mangiare" con Raimondo Vianello che dovendo fare un discorso e non sapendo di cosa parlasse disse questo.


:good: Top!
My football team, my city, my life!!! Immagine
Avatar utente
originalzagor
Veterano
Veterano
Messaggi: 2752
Iscritto il: martedì 28 giugno 2005, 12:10
Gender: Male
Località: ara sagliuta 'i Pagliaru
Ha ringraziato: 27 volte
Sei stato  ringraziato: 64 volte

Re: [YOUTUBE] Presentazione dei nuovi arrivi ... parla il pupazzo

Messaggio da originalzagor »

vurpilu ha scritto: domenica 14 febbraio 2021, 10:59 Al di la' del livello culturale della persona, quella supercazzola a mio avviso è un maldestro tentativo di conciliare 2 finalità entrambe censurabili: 1) cantare la pampina all'ambiente bacchettandolo e dire che quello che fa è anche troppo x quello che secondo lui siamo (un ambiente da sempre abituato alla serie d e di serie d come tutto alla periferia del mondo); 2)nn offendere troppo esplicitamente nella speranza di arruffianarsi la piazza x riavere lo stadio pieno fra qualche tempo e fare più soldi x ripagare i suoi "investimenti".
Sarò maligno ma ci vedo un'intenzionalità seppur maldestra e sgangherata, declamata in una lingua simil catanzarese che comincia anche ad infastidire le orecchie.
...la cedenza è quella di Parenti, il suo paese, sebbene influenzata dal nicastrese...

:sord
Avatar utente
originalzagor
Veterano
Veterano
Messaggi: 2752
Iscritto il: martedì 28 giugno 2005, 12:10
Gender: Male
Località: ara sagliuta 'i Pagliaru
Ha ringraziato: 27 volte
Sei stato  ringraziato: 64 volte

Re: [YOUTUBE] Presentazione dei nuovi arrivi ... parla il pupazzo

Messaggio da originalzagor »

THE FAN ha scritto: domenica 14 febbraio 2021, 13:47

:good: Top!



...insomma si può dare alla politica e rivestire anke un ruolo importante...

Jamuuu candidati ca ti votamu TUTTI... però dobbiamo siglare il "contratto coi cosentini": se vieni eletto tinn'adi ji affanculu!

:sord
vurpilu
Veterano
Veterano
Messaggi: 5519
Iscritto il: giovedì 25 ottobre 2007, 13:16
Gender: Male
Ha ringraziato: 269 volte
Sei stato  ringraziato: 134 volte

Re: [YOUTUBE] Presentazione dei nuovi arrivi ... parla il pupazzo

Messaggio da vurpilu »

originalzagor ha scritto: domenica 14 febbraio 2021, 15:59 ...la cedenza è quella di Parenti, il suo paese, sebbene influenzata dal nicastrese...

:sord
A me quell'impingere sulla "nt" mi dà sui nervi :lol: :lol:
Avatar utente
DarkGOD
Veterano
Veterano
Messaggi: 25518
Iscritto il: venerdì 13 maggio 2005, 4:02
Gender: Male
Località: ..outworld..
Ha ringraziato: 225 volte
Sei stato  ringraziato: 129 volte
Contatta:

Re: [YOUTUBE] Presentazione dei nuovi arrivi ... parla il pupazzo

Messaggio da DarkGOD »

vurpilu ha scritto: domenica 14 febbraio 2021, 13:44 Secondo me la svolta di occhiuzzi è stata nel secondo tempo di cittadella.. aver fatto entrare il terzo a centrocampo significa che almeno in parte ha ammorbidito la sua iniziale rigidità (prima raramente lo aveva fatto). speriamo oggi xché abbiamo assoluto bisogno di vincere! Per i colori e per la città!
speriamo vurpi
io lo critico mica per il gusto di criticarlo..ma perchè tutti sappiamo e abbiamo visto che mettendo diversi uomini rispetto ai suoi affezionati si gioca MOLTO meglio e ne guadagnano tutti..e si rischia di fare punti pesanti
si può rinunciare a fare punti perchè adi joca cu carretta a forza e a due in mediana ?
speriamo l'abbia capita..perchè guarascio non ci mette niente a tradirlo,da come si è espresso e da come lo conosciamo
il tifo rossoblu' è pronto ad inneggiarlo ancora se fa punti come si deve..ma come sta vedendo è pronto anche a criticarlo se non arrivano..
bruciarsi la carriera per tenersi in campo carretta e gliozzi ? non penso che è così folle..
..cento anni di storia..
con nessuna dirigenza solo per l'amore del cosenza..'ncarogna sempre
vurpilu
Veterano
Veterano
Messaggi: 5519
Iscritto il: giovedì 25 ottobre 2007, 13:16
Gender: Male
Ha ringraziato: 269 volte
Sei stato  ringraziato: 134 volte

Re: [YOUTUBE] Presentazione dei nuovi arrivi ... parla il pupazzo

Messaggio da vurpilu »

DarkGOD ha scritto: domenica 14 febbraio 2021, 18:05 speriamo vurpi
io lo critico mica per il gusto di criticarlo..ma perchè tutti sappiamo e abbiamo visto che mettendo diversi uomini rispetto ai suoi affezionati si gioca MOLTO meglio e ne guadagnano tutti..e si rischia di fare punti pesanti
si può rinunciare a fare punti perchè adi joca cu carretta a forza e a due in mediana ?
speriamo l'abbia capita..perchè guarascio non ci mette niente a tradirlo,da come si è espresso e da come lo conosciamo
il tifo rossoblu' è pronto ad inneggiarlo ancora se fa punti come si deve..ma come sta vedendo è pronto anche a criticarlo se non arrivano..
bruciarsi la carriera per tenersi in campo carretta e gliozzi ? non penso che è così folle..
E soggiungo che mi sono piaciute pure le espressioni di malcelato disappunto mentre Gargamella parlava..pure lui fa buon viso e basta..e questo è importante. C'è consapevolezza anche da parte sua della grave situazione in cui versiamo.
Rispondi