Cosenza - Venezia (22 Dicembre ore 19:00): pre, live e post partita

Tutto ciò che riguarda i LUPI.
Sezione riservata ai soli iscritti.
Rispondi
Avatar utente
Bia
Veterano
Veterano
Messaggi: 12128
Iscritto il: lunedì 1 settembre 2014, 11:35
Gender: Male
Ha ringraziato: 80 volte
Sei stato  ringraziato: 82 volte

Re: Cosenza - Venezia (22 Dicembre ore 19:00): pre, live e post partita

Messaggio da Bia »

Markol ha scritto: mercoledì 23 dicembre 2020, 22:37
Bia ha scritto:
Markol ha scritto: mercoledì 23 dicembre 2020, 22:33
Bia ha scritto:
Minaccia ha scritto: mercoledì 23 dicembre 2020, 22:06 Davanti avevamo un avversario, ora che lo abbiamo visto da vicino possiamo dirlo, che senza né paracadute né niente ha cacciato un milione e mezzo per il solo cartellino di Forte. Più l'ingaggio, che ignoro di quanto sia ma mi sa che viaggiamo sul mezzo milione netto a stare bassi.
La verità è che abbiamo una squadra che ogni volta deve dare da tre anni il 110% per reggere l'impatto al cospetto di calciatori top in categoria e che valgono ogni centesimo di quanto costano. Solo a guardare i valori economici vinciamo, pareggiamo, perdiamo due a uno o giù di lì partite che sulla carta dovremmo perdere sei a zero.

A volte succede che le cose alla fine (ma proprio alla fine) vanno per il verso giusto perché in fondo, pure se a bilancio ti pesavano due lire, Tutino e Palmiero erano scommesse vinte rivelandosi fenomeni per la categoria o perché una congiunzione astrale allucinante, comprensiva di rifiuto di Rosseti e tempo scaduto per Tupta, ha fatto sì che schierassi in attacco uno che faceva il titolare con Falcao e James Rodriguez, che appena entrato in forma (anche lui a bilancio a due lire) ha dimostrato che se metti in fila i cinque migliori centravanti di serie B e li sommi non ne esce mezzo Rivière.
Però non ti può andare sempre bene.
Non puoi vincere sempre la scommessa, non puoi sempre trovare l'infortunato che cerca riscatto e se non si fosse infortunato sarebbe chissà dove e di lui non ti potresti permettere nemmeno un poster.

Deve venire il momento in cui anche tu metti i soldi sul tavolo e prendi Forte o chi per lui.
Non dico di mettersi in pari con chi viene dalla A e ha venticinque milioni di paracadute, per l'amor del cielo. Ma il tuo budget deve essere lo stesso di quello di un Venezia o di una Cremonese o giù di lì. Non è più nemmeno questione di quali imprenditori abbiano loro alle spalle. Finché continueremo a sperare di cavarcela con l'ultimissimo budget di tutta la categoria, per netto distacco, saremo sempre punto e a capo.
E speriamo che Gliozzi in fondo
E ma magari Petre
E hai visto mai esplode Borrelli
E Petrucci sono anni che fallisce ovunque ma cerca riscatto
E Idda in fondo in mezzo se la cava, qua di deve impostare è terribile ma noi lui possiamo permetterci e almeno sa difendere
E magari Vera qui finalmente dimostra che

E mò basta, cazzo.
Se il Venezia, che non ha paracaduti e nemmeno chissà che introiti, può mettere un milione e mezzo più ingaggio lordo per Forte (otto gol finora), e che cazzo allora si può e si deve pure noi. Non il Lecce o il Brescia o la Spal, il Venezia.
Finché "il Cosenza non ha né la possibilità né la voglia", il Cosenza dovrà accontentarsi di Gliozzi, con tutto il rispetto, e sperare chissà cosa o in chissà chi, magari quest'anno Bahlouli.
E ogni anno la classifica sarà questa. Poi alla fine ci salveremo, solo per ricominciare daccapo l'estate dopo.
Vogliamo dire basta e cominciare a pretendere e avere un budget da serie B, per prendere certezze da serie B e non scommesse?
Io taglio la testa al toro.
Avendo Trinchera ( che è allievo di Corvino) e se vuoi VERAMENTE RISOLVERE INVESTENDO, tu a Gennaio potresti avere subito Pettinari!
Basta che lo paghi l.
Ma lo vuoi fare veramente?
È ora di finirla di sperare!
GUARASCIO È A UN BIVIO STAVOLTA....
A guarascio non gli fotte un c... Quello è il problema. Ha il piano b pronto.

Inviato dal mio BLA-L09 utilizzando Tapatalk
Che sarebbe vendere quando retrocede in C.
Io non dimentico la schifosa intervista fatta da quel Romanelli questa estate quando diceva che in C aveva già pronte delle offerte....
Neanche, chiude bottega in allegria.

Inviato dal mio BLA-L09 utilizzando Tapatalk
No, no.
Così non ci guadagna!
Venderà in C al prezzo che dice lui.
Se fallisce perde pure a parametro zero la proprietà di Baez e Tiritiello
Non gli conviene.....


Tifare è una definizione limitata. I Lupi sono la mia gioia, la mia follia, il mio analgesico, il mio stimolo intellettuale.
misasi
Veterano
Veterano
Messaggi: 3947
Iscritto il: giovedì 27 gennaio 2011, 16:39
Gender: Male
Ha ringraziato: 12 volte
Sei stato  ringraziato: 29 volte

Re: Cosenza - Venezia (22 Dicembre ore 19:00): pre, live e post partita

Messaggio da misasi »

car89 ha scritto: mercoledì 23 dicembre 2020, 22:15
misasi ha scritto: mercoledì 23 dicembre 2020, 22:01
pix ha scritto: mercoledì 23 dicembre 2020, 21:52 Misasi mi permetto di risponderti: perché con i giocatori a disposizione potremmo fare meglio. Sempre mia opinione che purtroppo temo non verrà mai smentita e mai suffragata visto che il nostro non cambia neanche sotto tortura.
Secondo me facciamo sufficientemente bene anche adesso.
Certo se poi siamo in disaccordo nelle premesse (mi riferisco alla risposta di car89), ovviamente la vediamo in maniera opposta.
Non riesco però in nessun modo a collegare sistema di gioco ad errori sottoporta.
Anche per me facciamo sufficientemente bene adesso, ma nonostante questo abbiamo un problema gigantesco.
Il Cosenza è settimo per numero di tiri e ultima per reti realizzate.
Tu ci vedi solo un problema di cinismo, o di tecnica sottoporta, io penso che, oltre a questo, c'è anche un problema di qualità di azione, intesa come posizione di chi calcia, qualità del passaggio, alternative al tiro.

E cito Occhiuzzi stesso, quando diceva che spesso gli attaccanti arrivano stanchi per il lavoro in non possesso.
In quanto a lavoro di non possesso sicuramente ce ne è tanto e fatto bene. E i risultati si vedono da quanto poco subiamo dagli avversari.
Il calcio è fatto di tanta fisicità ormai.
Ma onestamente non posso collegare quei gol mancati al fatto che ci siano arrivati stanchi.
È più una questione di cattiveria forse anche superficialità in alcune occasioni.
Markol
Veterano
Veterano
Messaggi: 10411
Iscritto il: domenica 29 maggio 2005, 21:10
Gender: Male
Ha ringraziato: 0
Sei stato  ringraziato: 116 volte

Re: Cosenza - Venezia (22 Dicembre ore 19:00): pre, live e post partita

Messaggio da Markol »

misasi ha scritto:
car89 ha scritto: mercoledì 23 dicembre 2020, 22:15
misasi ha scritto: mercoledì 23 dicembre 2020, 22:01
pix ha scritto: mercoledì 23 dicembre 2020, 21:52 Misasi mi permetto di risponderti: perché con i giocatori a disposizione potremmo fare meglio. Sempre mia opinione che purtroppo temo non verrà mai smentita e mai suffragata visto che il nostro non cambia neanche sotto tortura.
Secondo me facciamo sufficientemente bene anche adesso.
Certo se poi siamo in disaccordo nelle premesse (mi riferisco alla risposta di car89), ovviamente la vediamo in maniera opposta.
Non riesco però in nessun modo a collegare sistema di gioco ad errori sottoporta.
Anche per me facciamo sufficientemente bene adesso, ma nonostante questo abbiamo un problema gigantesco.
Il Cosenza è settimo per numero di tiri e ultima per reti realizzate.
Tu ci vedi solo un problema di cinismo, o di tecnica sottoporta, io penso che, oltre a questo, c'è anche un problema di qualità di azione, intesa come posizione di chi calcia, qualità del passaggio, alternative al tiro.

E cito Occhiuzzi stesso, quando diceva che spesso gli attaccanti arrivano stanchi per il lavoro in non possesso.
In quanto a lavoro di non possesso sicuramente ce ne è tanto e fatto bene. E i risultati si vedono da quanto poco subiamo dagli avversari.
Il calcio è fatto di tanta fisicità ormai.
Ma onestamente non posso collegare quei gol mancati al fatto che ci siano arrivati stanchi.
È più una questione di cattiveria forse anche superficialità in alcune occasioni.
No no, è questione che l'ex Monza è un mestierante di C, carretta idem con il picco massimo di 7 goal in B, Baez è un assist man straordinario quando ha compagni di reparto all'altezza, assolutamente non un bomber. A tutta questa "famazza" fai pure fare un lavoro di copertura enorme, che a confronto gli schiavi nei campi di cotone vivevano bene, ed ecco che arrivi a 40 centimetri dalla porta e la spari alle quaglie.

Inviato dal mio BLA-L09 utilizzando Tapatalk

Avatar utente
Minaccia
Veterano
Veterano
Messaggi: 6141
Iscritto il: sabato 8 giugno 2019, 13:13
Gender: Male
Ha ringraziato: 7 volte
Sei stato  ringraziato: 60 volte

Re: Cosenza - Venezia (22 Dicembre ore 19:00): pre, live e post partita

Messaggio da Minaccia »

Markol ha scritto: mercoledì 23 dicembre 2020, 23:15
misasi ha scritto:
car89 ha scritto: mercoledì 23 dicembre 2020, 22:15
misasi ha scritto: mercoledì 23 dicembre 2020, 22:01
pix ha scritto: mercoledì 23 dicembre 2020, 21:52 Misasi mi permetto di risponderti: perché con i giocatori a disposizione potremmo fare meglio. Sempre mia opinione che purtroppo temo non verrà mai smentita e mai suffragata visto che il nostro non cambia neanche sotto tortura.
Secondo me facciamo sufficientemente bene anche adesso.
Certo se poi siamo in disaccordo nelle premesse (mi riferisco alla risposta di car89), ovviamente la vediamo in maniera opposta.
Non riesco però in nessun modo a collegare sistema di gioco ad errori sottoporta.
Anche per me facciamo sufficientemente bene adesso, ma nonostante questo abbiamo un problema gigantesco.
Il Cosenza è settimo per numero di tiri e ultima per reti realizzate.
Tu ci vedi solo un problema di cinismo, o di tecnica sottoporta, io penso che, oltre a questo, c'è anche un problema di qualità di azione, intesa come posizione di chi calcia, qualità del passaggio, alternative al tiro.

E cito Occhiuzzi stesso, quando diceva che spesso gli attaccanti arrivano stanchi per il lavoro in non possesso.
In quanto a lavoro di non possesso sicuramente ce ne è tanto e fatto bene. E i risultati si vedono da quanto poco subiamo dagli avversari.
Il calcio è fatto di tanta fisicità ormai.
Ma onestamente non posso collegare quei gol mancati al fatto che ci siano arrivati stanchi.
È più una questione di cattiveria forse anche superficialità in alcune occasioni.
No no, è questione che l'ex Monza è un mestierante di C, carretta idem con il picco massimo di 7 goal in B, Baez è un assist man straordinario quando ha compagni di reparto all'altezza, assolutamente non un bomber. A tutta questa "famazza" fai pure fare un lavoro di copertura enorme, che a confronto gli schiavi nei campi di cotone vivevano bene, ed ecco che arrivi a 40 centimetri dalla porta e la spari alle quaglie.

Inviato dal mio BLA-L09 utilizzando Tapatalk
D'altra parte, vedi mio discorso sopra, il lavoro di copertura enorme che fanno serve a far sì che una squadra che sulla carta in questa serie B debba perdere sei a zero contro chiunque sia ancora sulla linea di galleggiamento, come da tre campionati a questa parte. Si deve sempre dare il 110% per colmare il gap tecnico che abbiamo con chiunque. Correre il triplo, anche nei frangenti di gioco in cui le altre squadre, nella stessa situazione, possono riposarsi.
Se hai Boateng, Coda o Forte, Tutino o La Mantia, Palmiero o Frattesi o chiunque altro, non ti devi fare un qúlo così solo per sopravvivere in una partita o in un campionato.

Noi andiamo avanti da tre anni con giocatori raccattati non si sa come (anche quelli riusciti, vedi Sciaudone: era finito in C) e con quelli che hanno vinto la C: una più o meno riserva come Idda si trova oggi titolare in B e addirittura al centro della difesa. Idda è un giocatore da fare il perno centrale titolare di una difesa di serie B? Ma manco a scherzare. Tra il sufficiente e il buono in fase difensiva, con la media abbassata dalle imbarcate che prende ogni tanto, disastroso a impostare, quando sul pressing avversario svirgola la palla a fanqúlo (meno male almeno lontano, nella metà campo avversaria).
Bruccini ha già dato, Saracco è un mezzo miracolato e via così.
Poi, come detto, ci sono i raccattati, ma parlo di tre anni di B, non di oggi. Tra i raccattati, per dire, ci metto persino Rivière, un fuoriclasse assoluto che rimpiangerò finché avrò vita, ma che ti sei ritrovato per un SuperEnalotto via Lazaar benedetto ovunque si trovi.

È ovvio che una squadra così deve fare un lavoro enorme in copertura, punte comprese, che devono tutti correre per novanta minuti in giro per tutto il campo, perché se non lo fai Forte ti punisce. Ti punisce Coda, ti punisce Tutino, ti punisce chiunque, ché la B è frequentata da gente che spesso può fare anche la categoria superiore a occhi chiusi.
Leva questi compiti di copertura alle punte e cominceranno pure a segnare essendo più lucidi.
Poi però le sconfitte cominciano a essere per sette a due.
Maschio bianco europeo etero
Avatar utente
Frascale67
Veterano
Veterano
Messaggi: 4912
Iscritto il: giovedì 8 agosto 2019, 9:09
Gender: Male
Ha ringraziato: 26 volte
Sei stato  ringraziato: 92 volte

Re: Cosenza - Venezia (22 Dicembre ore 19:00): pre, live e post partita

Messaggio da Frascale67 »

Bia ha scritto: mercoledì 23 dicembre 2020, 22:42
Markol ha scritto: mercoledì 23 dicembre 2020, 22:37
Bia ha scritto:
Markol ha scritto: mercoledì 23 dicembre 2020, 22:33
Bia ha scritto:
Minaccia ha scritto: mercoledì 23 dicembre 2020, 22:06 Davanti avevamo un avversario, ora che lo abbiamo visto da vicino possiamo dirlo, che senza né paracadute né niente ha cacciato un milione e mezzo per il solo cartellino di Forte. Più l'ingaggio, che ignoro di quanto sia ma mi sa che viaggiamo sul mezzo milione netto a stare bassi.
La verità è che abbiamo una squadra che ogni volta deve dare da tre anni il 110% per reggere l'impatto al cospetto di calciatori top in categoria e che valgono ogni centesimo di quanto costano. Solo a guardare i valori economici vinciamo, pareggiamo, perdiamo due a uno o giù di lì partite che sulla carta dovremmo perdere sei a zero.

A volte succede che le cose alla fine (ma proprio alla fine) vanno per il verso giusto perché in fondo, pure se a bilancio ti pesavano due lire, Tutino e Palmiero erano scommesse vinte rivelandosi fenomeni per la categoria o perché una congiunzione astrale allucinante, comprensiva di rifiuto di Rosseti e tempo scaduto per Tupta, ha fatto sì che schierassi in attacco uno che faceva il titolare con Falcao e James Rodriguez, che appena entrato in forma (anche lui a bilancio a due lire) ha dimostrato che se metti in fila i cinque migliori centravanti di serie B e li sommi non ne esce mezzo Rivière.
Però non ti può andare sempre bene.
Non puoi vincere sempre la scommessa, non puoi sempre trovare l'infortunato che cerca riscatto e se non si fosse infortunato sarebbe chissà dove e di lui non ti potresti permettere nemmeno un poster.

Deve venire il momento in cui anche tu metti i soldi sul tavolo e prendi Forte o chi per lui.
Non dico di mettersi in pari con chi viene dalla A e ha venticinque milioni di paracadute, per l'amor del cielo. Ma il tuo budget deve essere lo stesso di quello di un Venezia o di una Cremonese o giù di lì. Non è più nemmeno questione di quali imprenditori abbiano loro alle spalle. Finché continueremo a sperare di cavarcela con l'ultimissimo budget di tutta la categoria, per netto distacco, saremo sempre punto e a capo.
E speriamo che Gliozzi in fondo
E ma magari Petre
E hai visto mai esplode Borrelli
E Petrucci sono anni che fallisce ovunque ma cerca riscatto
E Idda in fondo in mezzo se la cava, qua di deve impostare è terribile ma noi lui possiamo permetterci e almeno sa difendere
E magari Vera qui finalmente dimostra che

E mò basta, cazzo.
Se il Venezia, che non ha paracaduti e nemmeno chissà che introiti, può mettere un milione e mezzo più ingaggio lordo per Forte (otto gol finora), e che cazzo allora si può e si deve pure noi. Non il Lecce o il Brescia o la Spal, il Venezia.
Finché "il Cosenza non ha né la possibilità né la voglia", il Cosenza dovrà accontentarsi di Gliozzi, con tutto il rispetto, e sperare chissà cosa o in chissà chi, magari quest'anno Bahlouli.
E ogni anno la classifica sarà questa. Poi alla fine ci salveremo, solo per ricominciare daccapo l'estate dopo.
Vogliamo dire basta e cominciare a pretendere e avere un budget da serie B, per prendere certezze da serie B e non scommesse?
Io taglio la testa al toro.
Avendo Trinchera ( che è allievo di Corvino) e se vuoi VERAMENTE RISOLVERE INVESTENDO, tu a Gennaio potresti avere subito Pettinari!
Basta che lo paghi l.
Ma lo vuoi fare veramente?
È ora di finirla di sperare!
GUARASCIO È A UN BIVIO STAVOLTA....
A guarascio non gli fotte un c... Quello è il problema. Ha il piano b pronto.

Inviato dal mio BLA-L09 utilizzando Tapatalk
Che sarebbe vendere quando retrocede in C.
Io non dimentico la schifosa intervista fatta da quel Romanelli questa estate quando diceva che in C aveva già pronte delle offerte....
Neanche, chiude bottega in allegria.

Inviato dal mio BLA-L09 utilizzando Tapatalk
No, no.
Così non ci guadagna!
Venderà in C al prezzo che dice lui.
Se fallisce perde pure a parametro zero la proprietà di Baez e Tiritiello
Non gli conviene.....
No mi spiace non penso sarà così.
1- se finiamo in c neanche un pazzo si avvicinerebbe alla squadra. Addirittura pagando. Solo imbroglioni alla Trapani calcio.
2 - lui ci sta guadagnando, e non poco, da tre anni a questa parte. In C semplicemente chiude bottega. E per noi sarebbe la fine.

Per il nostro Cosenza, perché sia appetibile, è fondamentale che rimanga in B.
U pisci puzza sempri da capu
Rispondi